Talent Room

Alessia Marabotto racconta

Pubblicato il 25/05/2022

Alessia Marabotto

Chi Sono

Mi chiamo Alessia Marabotto, in arte AMARA. Ho frequentato il liceo artistico Passoni di Torino e adesso sto ultimando la mia formazione all’Accademia Novalia di Alba.

Perchè AMARA? È un soprannome datomi da mia madre per sottolineare il mio carattere cinico e pessimista, ma anche romantico. No, non quel tipo di romanticismo a cui si è soliti pensare da un secolo a questa parte…

Il mio percorso

A Novalia mi sono trovata molto bene e posso affermare tranquillamente di aver imparato più in un anno qui rispetto a cinque anni di liceo.

Purtroppo viviamo in un periodo in cui l’insegnamento viene sottovalutato, come se non fosse parte delle fondamenta di una persona. Per fortuna, a Novalia non è stato così.

Docenti molto disponibili e preparati mi hanno aiutato ad incanalare le mie abilità e i miei molteplici interessi verso un percorso adatto per la mia persona.

Ho imparato molto su come funziona il mondo lavorativo nell’ambito artistico-editoriale e ho affinato tecniche di lavoro di cui nemmeno sapevo l’esistenza.

Nel complesso a Novalia non ho semplicemente compiuto un percorso formativo, ma una vera e propria ricerca interiore alla scoperta di chi sono e cosa posso offrire al mondo…

Ovviamente è ancora solo l’inizio di un percorso lungo tutta la vita, poichè è noto che un artista non smette mai di trasformarsi, ma almeno posso dire di avere delle solide fondamenta.

Aneddoto

Spesso durante le lezioni facciamo un giro della classe per spiare i lavori dei compagni, cosa molto utile e divertente. Ovviamente c’erano sempre quei due/tre compagni che lavoravano con uno stile particolarmente realistico o che erano particolarmente bravi in ambiti di cui io non ero esperta, per questo motivo mi è capitato più volte di provare invidia per la loro abilità o di scoraggiarmi pensando che quegli stessi paragoni avrebbero potuto farli gli insegnanti…

Non è stato così. Con mia piacevole sorpresa gli insegnanti di Novalia sono riusciti a valutare singolarmente noi studenti, limitandosi all’analisi dei nostri lavori e del nostro percorso, senza creare spiacevoli situazioni di paragoni.

Questo mi ha fatto capire quante cose ci siano di sbagliate in molte scuole d’arte, l’arte non è una cosa che può essere vista da un solo punto di vista e perciò non ha senso creare paragoni tra ciò che è semplicemente diverso.

Inoltre, con il passare del tempo, ho realizzato che ognuno ha i suoi punti di forza e i suoi anelli deboli.

Futuro

L’idea di futuro mi ha sempre spaventato, non sappiamo nulla del futuro, è come un salto nel buio… Almeno concludere il mio percorso a Novalia mi sta aiutando a intravedere le maniglie delle porte, toccherà poi a me capire come e quali aprire.

Per adesso ho intenzione di frequentare un master di Animazione proposto dall’Accademia, mentre per il futuro più lontano mi piacerebbe poter lavorare nell’ambito del fumetto o dell’animazione, perchè sono le mie grandi passioni.

Potrebbe interessarti...

Chiedi
Informazioni